Lo Zoo Naturale

Lo Zoo Naturale

A Peruzzo, all’interno di grandi recinti, abitano tanti animali di diverse specie. Avvicinatevi con cautela e fermatevi ad osservarli, magari offrendo loro qualcosa da mangiare: inizialmente vi guarderanno da lontano, diffidenti, ma a poco a poco guadagnerete la loro fiducia, e sarà una vera emozione!


Conoscerete i cavalli Agostino e Ciro, che però non potrete cavalcare. Da anni scorrazzano indisturbati nel grande prato, e non gradirebbero di cambiare la loro tranquilla routine con una vita più faticosa.

Ci sono poi le razze in estinzione: il ciuchino dell’Amiata, chiamato Birba a causa della sua vivacità, con una stretta striscia nera sulla schiena, e le mucche maremmane Giulia ed Elisa che, anche se femmine, hanno lunghe corna e una struttura possente.

mucca_maremmanaUn tempo erano animali da lavoro, parte attiva della vita delle fattorie, come testimoniano i quadri di Giovanni Fattori, ma oggi ci guardano indolenti ruminando il fieno.

In altri recinti vivono i cervi, i mufluoni, i daini e la capriola Tina, che è rimasta sola dopo una serie di tristi accadimenti. Vivono all’interno di branchi separati, dove il maschio più vecchio fa generalmente da padrone.


I mufloni, di stazza piccola e simili a capre, hanno occhi chiari solcati da un pupilla di taglio orizzontale e grandi corna arcuate. Quelle di cervi, daini e caprioli, cascano invece ogni anno, poco prima delle nascite dei piccoli, e ricrescono in estate con nuove ramificazioni.

cinghiali_cucciolataEcco infine i cinghiali, nel grande recinto tra Serratina e Belvedere, che sono il simbolo della Maremma e le mascotte di Peruzzo, oltre che il nostro compostino: portate loro pane vecchio, bucce di frutta e patate e tutto quello che non volete più mangiare.

Vi ricompenseranno correndovi incontro e grugnendo a squarcia gola, assaporando tutto con gusto.